il mio pensiero

La magia di un oggetto in raku inizia ancora quando tieni tra le mani un pezzo di argilla e stai pensando a cosa realizzare. La materia prende forma tra le mani e la mente corre attraverso fantasie da concretizzare ... smalti, cristalline, fuoco. Dopo la smaltatura del pezzo, finalmente "la cottura" ... e qui si apre un nuovo momento, fatto di pensieri, osservazione e tecnica, perché un pezzo finito è la somma di tutte queste cose. Cuocere un oggetto con la tecnica raku è un'esperienza unica, coinvolgente, sempre diversa di volta in volta. Un'esperienza che infonde molta energia, grande entusiasmo e gioia. Il raku è un'arte che affascina e coinvolge sia l'esecutore che lo spettatore. Un oggetto in raku trasmette al tatto sensazioni diverse come calore, mistero, unicità e sembra raccontare attraverso i giochi di colore e fumo la sua storia.

domenica 24 aprile 2016

L'ANGOLO DEL MARE


Tutta la natura è fonte di innumerevoli ispirazioni per creare con l'argilla.  Il mio tema di oggi è il mare, questo mondo  bellissimo  che da sempre  mi  attrae e che amo particolarmente.
 Lavorando alle forme, in laboratorio, con lastre assemblate per i pesci e colombino per i ricci.  Mi sono divertita molto nel realizzare questi pezzi, immaginando i colori e le decorazioni.

 Poi il fuoco nel raku ha fatto  la sua parte,  regalandomi colori  metallici ed iridescenti che mi hanno molto soddisfatta.
foto di Paola Tarquinii Bruni

foto di Paola Tarquinii Bruni

È stato poi un piacere andare alla ricerca di un angolo di natura, per fotografare i miei raku.
La giornata di sole, il rumore e il movimento dell'acqua, la trasparenza e la luce che passa attraverso...e la mano felice dell'amica e fotografa Paola Tarquinii Bruni,  che ha realizzato le foto di questo post. Grazie Paola!
foto di Paola Tarquinii Bruni

foto di Paola Tarquinii Bruni
                         Un saluto a tutti voi che mi seguite e arrivederci alla prossima!

Nessun commento:

Posta un commento