il mio pensiero

La magia di un oggetto in raku inizia ancora quando tieni tra le mani un pezzo di argilla e stai pensando a cosa realizzare. La materia prende forma tra le mani e la mente corre attraverso fantasie da concretizzare ... smalti, cristalline, fuoco. Dopo la smaltatura del pezzo, finalmente "la cottura" ... e qui si apre un nuovo momento, fatto di pensieri, osservazione e tecnica, perché un pezzo finito è la somma di tutte queste cose. Cuocere un oggetto con la tecnica raku è un'esperienza unica, coinvolgente, sempre diversa di volta in volta. Un'esperienza che infonde molta energia, grande entusiasmo e gioia. Il raku è un'arte che affascina e coinvolge sia l'esecutore che lo spettatore. Un oggetto in raku trasmette al tatto sensazioni diverse come calore, mistero, unicità e sembra raccontare attraverso i giochi di colore e fumo la sua storia.

venerdì 23 gennaio 2015

QUANDO UN NAKED ESCE DAL GUSCIO

C' è tanto da lavorare per fare un naked, gli addetti ai lavori lo sanno! Ci vuole tempo e passione. È un lavoro di pazienza, di precisione e di ricerca della perfezione. Più lo si tratterà con amore, più saremo ripagati nel risultato finale. È sorprendente il momento in cui con l'acqua si procede al distacco del guscio, e quanta curiosità di scoprire quello che c'è sotto! Poi, ancora ,la ripulitura che dev'essere delicata e precisa prima della lucidatura finale. Tanto lavoro, dicevamo, ma solitamente ben ripagato dalla bellezza del risultato.


Nessun commento:

Posta un commento