il mio pensiero

La magia di un oggetto in raku inizia ancora quando tieni tra le mani un pezzo di argilla e stai pensando a cosa realizzare. La materia prende forma tra le mani e la mente corre attraverso fantasie da concretizzare ... smalti, cristalline, fuoco. Dopo la smaltatura del pezzo, finalmente "la cottura" ... e qui si apre un nuovo momento, fatto di pensieri, osservazione e tecnica, perché un pezzo finito è la somma di tutte queste cose. Cuocere un oggetto con la tecnica raku è un'esperienza unica, coinvolgente, sempre diversa di volta in volta. Un'esperienza che infonde molta energia, grande entusiasmo e gioia. Il raku è un'arte che affascina e coinvolge sia l'esecutore che lo spettatore. Un oggetto in raku trasmette al tatto sensazioni diverse come calore, mistero, unicità e sembra raccontare attraverso i giochi di colore e fumo la sua storia.

mercoledì 23 luglio 2014

BLU COME IL MARE

             

                  RAKU ... memoria di un'identità artigiana ... passaggi tra ricerca e tradizione ....





 
Raku è anche alchimia. Polveri sottili, preziose, lucenti, che fondono attraverso la forza del fuoco e si trasformano giocando con l'aria

5 commenti:

  1. Belli.... che colore raffinatissimo.... :-)

    RispondiElimina
  2. Grazie Marcabruna! È stata una bella sorpresa anche per me.... Sul bilancino qualche grammo di ossido di cobalto per variare la ricetta base, può fare la differenza. Sono molto contenta del risultato!!!

    RispondiElimina
  3. Fai piu' pensieri in...blu! Sono bellissimi!!

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Sì sicuramente! Con questa nuova ricetta poi, vengono delle sfumature e iridescenze molto belle! E poi. .. il blu è il mio colore preferito! !!

    RispondiElimina