il mio pensiero

La magia di un oggetto in raku inizia ancora quando tieni tra le mani un pezzo di argilla e stai pensando a cosa realizzare. La materia prende forma tra le mani e la mente corre attraverso fantasie da concretizzare ... smalti, cristalline, fuoco. Dopo la smaltatura del pezzo, finalmente "la cottura" ... e qui si apre un nuovo momento, fatto di pensieri, osservazione e tecnica, perché un pezzo finito è la somma di tutte queste cose. Cuocere un oggetto con la tecnica raku è un'esperienza unica, coinvolgente, sempre diversa di volta in volta. Un'esperienza che infonde molta energia, grande entusiasmo e gioia. Il raku è un'arte che affascina e coinvolge sia l'esecutore che lo spettatore. Un oggetto in raku trasmette al tatto sensazioni diverse come calore, mistero, unicità e sembra raccontare attraverso i giochi di colore e fumo la sua storia.

sabato 6 dicembre 2014

DICEMBRE, CREAZIONI DI FINE ANNO

Dicembre inoltrato ... se devo fare un bilancio di questo anno, posso assolutamente  affermare che è stato positivo e ricco di soddisfazioni. E' stato come aprire una scatola cinese, un "tutto" in divenire, dal mio approccio con l'argilla e il raku, agli incontri positivi con le persone conosciute ai corsi o nei mercatini, alle nuove esperienze artistiche e umane e non ultimo l'incontro "virtuale" che il Web offre.
Il clima mite di questo dicembre mi ha permesso di accendere il forno per l'ultima volta quest'anno! Ecco le foto degli ultimi lavori ...



Smalto turchese con variazioni metalliche, date dalla riduzione di ossigeno durante la cottura
 
 
 
questi piatti dalla forma semplice e pulita danno infinite possibilità di decorazione
 

 
 
 
 

 

 
 
 

Le mie forme preferite, le forme tonde. Il vaso è stato smaltato con cristallina trasparente, sulla superficie ho creato una texture, su base naturale senza smalto per ottenere l'effetto del nero



 



... e per finire ... cuori, piattini e coppette non mancano mai nelle mie cotture ...
 





 

Nessun commento:

Posta un commento