il mio pensiero

La magia di un oggetto in raku inizia ancora quando tieni tra le mani un pezzo di argilla e stai pensando a cosa realizzare. La materia prende forma tra le mani e la mente corre attraverso fantasie da concretizzare ... smalti, cristalline, fuoco. Dopo la smaltatura del pezzo, finalmente "la cottura" ... e qui si apre un nuovo momento, fatto di pensieri, osservazione e tecnica, perché un pezzo finito è la somma di tutte queste cose. Cuocere un oggetto con la tecnica raku è un'esperienza unica, coinvolgente, sempre diversa di volta in volta. Un'esperienza che infonde molta energia, grande entusiasmo e gioia. Il raku è un'arte che affascina e coinvolge sia l'esecutore che lo spettatore. Un oggetto in raku trasmette al tatto sensazioni diverse come calore, mistero, unicità e sembra raccontare attraverso i giochi di colore e fumo la sua storia.

sabato 12 novembre 2016

PICCOLE FORME PREZIOSE

Tirare una sfoglia, riempire delle forme, unirle in un tutt'uno e poi divertirsi con gli strumenti piu' inusuali per deformarle, modificarle, ricercare nuove linee ... che bella cosa l'argilla! Quante possibilità di realizzazione ...




Ad esempio questo vasetto nasce dall'unione di due ciotoline triangolari, sovrapposte per creare un unico corpo. Poi la ricerca di una nuova forma, plasmando l'argilla fino ad ottenere qualcosa di completamente diverso.




Una forma semplice e pulita può risultare comunque raffinata ed elegante se viene valorizzata dalla scelta del colore e della decorazione. Io ho immaginato per questo vasetto, un "bianco e nero" su base naked, decorato a pompetta.




A me piace ... e a voi? 


Nessun commento:

Posta un commento